Intervista a Gabriele Argazzi sui tagli alla cultura in calce alla prima Conferenza Stampa del Coordinamento Gruppi Legge 13 Bologna

Gabriele Argazzi alla Conferenza Stampa del 13 febbraio sui tagli alla cultura a Bologna

La Provincia azzera la cultura – Radio Città Fujiko.

Nel podcast contenuto nel sopracitato articolo presente sul sito dell’emittente bolognese Radio Città Fujiko, potete ascoltare un’intervista rilasciata da Gabriele Argazzi a seguito della conferenza stampa del 13 febbraio 2014 in cui il Coordinamento Gruppi Legge 13 Bologna (un organismo nato nel 2010 e che riunisce una trentina di realtà culturali di rilievo regionale con sede nel capoluogo emiliano) si è per la prima volta presentato pubblicamente alla città.  Tema dell’incontro (nella foto sopra Gabriele Argazzi è insieme a Bruna Gambarelli di Laminarie e a Marco Tamarri, che del Coordinamento è il rappresentante per i rapporti istituzionali), sono stati i tagli al bilancio della cultura della Provincia di Bologna, che colpiscono noi de L’aquila Signorina, così come molte delle realtà del Coordinamento, ma anche la situazione di grave crisi nei rapporti fra realtà culturali professionali e istituzioni locali.  Soprattutto i Comuni (anche se vi fortunatamente alcune lodevoli eccezioni….)  A fronte di strumenti legislativi avanzati, come appunto la Legge Regionale 13, le realtà culturali faticano a portare avanti i progetti sul territorio perchè manca ormai da molti anni una visione unitaria e non localistica dello spettacolo dal vivo e della sua funzione di promozione e stimolo culturale in tutti gli ambiti (scuola, società, mondo del volontariato culturale).  Una visione che abbia attori chiari, un programma e dei progetti per tutto il territorio del capoluogo emiliano e una condivisione che superi l’apparteneza politica di Sindaci e Assessori comunali.  E di cui gli enti di governo territoriali (oggi le Provincie, domani la Città Metropolitana) sappiano farsi carico, richiamando chi ha troppa tendenza al “fai da te” culturale agli impegni presi.  Possibilmente essendo i primi a mantenerli !  Il Coordinamento Gruppi LR 13 è nato perchè su entrambi i piani, sia quello strettamente locale-comunale, sia quello di governo territoriale si registra rispetto alla cultura una latenza preoccupante, che si esprime nei tagli figli della spending review, ma anche nella mancanza di vere strategie per il futuro.  Alla rinascita di uno spirito autenticamente progressivo, che metta insieme il ‘nuovismo’ dei politici e la storia del territorio, il Coordinamento vuole dare il suo contributo e lottare perchè si affermi.

Buona lettura e buon ascolto anche a chi non vive a Bologna.

Le Signorine