Loading...

Curriculum

“L’aquila Signorina” nasce a Bologna nel 1995 come associazione culturale, espressione di un progetto di ricerca teatrale nato l’anno precedente col nome di ‘Terzadecade’, che dà tuttora il nome al sito di Compagnia: ww.terzadecade.it.  Membri del gruppo sin dalla fondazione e attuali referenti sono Gabriele Argazzi e Barbara Bonora (classe 1968), entrambi registi, drammaturghi e attori.

Le-Signorine-Gabriele-2
Gabriele Argazzi

Fino al 1999 la Compagnia si dedica in modo esclusivo a creazioni teatrali destinate al circuito della sperimentazione teatrale (Ratni Zlocinac 1994 – On nomme Marcelle 1996 – Locus III 1997 – Dilaniato da nere cagne 1999 – Terzadecade Home Theatre 2001), venendo ospitata in numerosi festival storici (Santarcangelo dei Teatri fra tutti) e nelle rassegne italiane legate al fenomeno teatrale della terza ondata, secondo la definizione coniata dal critico Franco Quadri (‘Teatri 90’ a Milano, ‘Contemporanea’ al Teatro Studio di Scandicci, ‘Extraordinario’ al Teatro Il Vascello di Roma …).

Nel 2000 “L’aquila Signorina” prende in gestione la Ex-Chiesa di San Matteo a Molinella (il centro della bassa bolognese dove L’aquila Signorina risiede), mettendo a frutto l’esperienza organizzativa maturata con la co-direzione del Festival ‘Crisalide’ di Forlì nel triennio 1997-1999.   Nasce così COLLOQUI CON Y, una stagione teatrale che conoscerà, fino al 2004, quattro intense stagioni.   Sotto la direzione artistica della Compagnia, lo spazio dell’Auditorium di Molinella ospita numerosi protagonisti della ricerca teatrale e coreutica italiana sia affermati che ‘nuovissimi’ (EgumTeatro, Compagnia Maurizio Saìu, Compagnia Agar/Paola Bianchi, Dark Camera/Marcello Sambati, Leonardo Capuano, Vera Stasi, Infidi Lumi …), con numerose coproduzioni, anteprime e prime nazionali realizzate.

Il modello sperimentato tra il 2000 e il 2004 vede quindi una realtà culturale di provincia sostenere con risorse economiche e logistiche il tessuto teatrale e performativo del capoluogo bolognese (come ZimmerFrei,  Laminarie o  Le Supplici) che trova in ‘COLLOQUI CON Y’ un partner coproduttivo per i progetti sul contemporaneo che nei primi anni 2000 mancava totalmente al capoluogo, in un momento di forte rinnovamento dei suoi indirizzi politici.   Per dare un’idea dellimportanza di questa esperienza, solo ‘COLLOQUI CON Y’, nel 2002, dà la possibilità al DAMS di Bologna di consegnare il Premio Alinovi alla compagnia forlivese Masque Teatro In quell’occasione l’intera giuria del premio e un folto pubblico si spostano da Bologna a Molinella (che dista dalla città 35 Km) per assistere allo spettacolo sul fisico e inventore Nikola Tesla: in città non c’era trovato nessun teatro che volesse ospitarlo !

Le-Signorine-Barbara 2
Barbara Bonora

Durante gli anni della residenza creativa presso l’Auditorium di Molinella, la Compagnia produce soprattutto progetti teatrali creati per siti specifici (Dissipatio – 2000; Ecolux 2001 – Rattenpfanger 2002; Mondo Mente 2003) e video-documentari (Dormi e Cammina – 2003), in coproduzione con enti locali dell’area bolognese e ferrarese, lavorando in buona parte con giovani non professionisti.   Di queste esperienze di teatralità di base e di lavoro con il territorio, la Compagnia manterrà e approfondirà il rapporto con le Scuole; avviato con i consueti laboratori teatrali e specializzatosi in seguito nella direzione della storia della scienza.

‘GIGANTI FRAGILI’il progetto culturale inaugurato nel 2006dà l’avvio a una fase nuova nell’impegno de “L’aquila Signorina”, orientato a scoprire le potenzialità del teatro nell’indagine su un tema – la ricerca scientifica – affrontato in modo saltuario da registi e drammaturghi.

La Compagnia, presa la denominazione di “L’aquila Signorina : teatro e scienza”, avvia la creazione di un repertorio originale di spettacoli teatrali biografici – i Bioplay di Scienza – dedicati a grandi scienziati e al rapporto con il loro tempo.

Inizialmente, i Bioplay di Scienza messi in scena dalla Compagnia (parliamo dei lavori su Lise Meitner, Barbara McClintock, Lev Termen, Alan Turing e Bruno de Finetti) vengono proposti come eventi speciali di una piccola rassegna, ‘La Funzione d’Onda, organizzata – con il supporto della Provincia di Bologna – al Teatro San Luigi di San Martino in Argine (teatro privato nelle vicinanze di Budrio, alle porte del capoluogo emiliano) e basata su anteprime teatrali aperte al pubblico unite a una discussione sui temi scientifici salienti condotta da un filosofo (Cinzio Lombardi) e da ricercatori dell’Università di Bologna (tra i quali il matematico Mirko degli Esposti e la biologa Marina Marini).   In questa fase, proseguita fino a dicembre del 2008, la Compagnia inizia ad orientarsi nella geografia completamente nuova della divulgazione della scienza.

Un momento di svolta significativo avviene a maggio del 2008, proprio nel contesto de ‘La funzione d’Onda’, con l’incontro sulla creatività ‘Come lo sai ? – Come lo fai ? ‘.  Durante quella serata (i cui interventi sono ancora visibili sul nostro canale di YouTube Signorinevideo), esperti di teatro, drammaturghi, attori, artisti multimediali e ricercatori di ambito scientifico si sono confrontati sulla natura del comportamento creativo nell’arte e nella scienza.  E’ in quella occasione che si avvia il proficuo rapporto con uno dei massimi esperti mondiali in didattica della matematica, Bruno D’Amore.  Per D’Amore “L’aquila Signorina” cura le presentazioni teatrali di una serie di eventi (a Bologna, Lugo, Rovereto …) legati alla vernice di saggi come ‘Allievi’, ‘Matematica, stupore e poesia’ o ‘La matematica non serve a nulla’ (scritto con Giorgio Bolondi), ottenendo infine dall’autore il permesso di realizzare una versione teatrale del libro ‘Dante e la matematica’ pubblicato da Giunti nel 2011.   Con la conferenza-spettacolo ‘Dante e la matematica di Bruno D’Amore, “L’aquila Signorina: teatro e scienza” ottiene, nell’anno scolastico 2012/2013, quel riscontro (il lavoro farà cinquanta recite in una sola stagione in tutto il nord Italia …) e quella visibilità che promuovono i Bioplay di Scienza di ‘GIGANTI FRAGILI’, dopo alcuni anni di circuitazione ristretta al Veneto e all’Emilia, a risorsa di portata nazionale per incuriosire e interessare i giovani alla storia della scienza.

La fiducia dei docenti delle scuole e la sempre più consapevole integrazione della proposta teatrale de “L’aquila Signorina : teatro e scienza” rispetto ai programmi, avvia il consolidamento dell’offerta di Bioplay di Scienza della Compagnia, che è oggi è riconosciuta e riconoscibile.  Una offerta che non si rivolge e non si concentra in una sede o in una residenza, ma porta i propri contenuti al pubblico direttamente on site: in Lombardia come in Toscana, in Friuli come in Campania.

Nel 2015 insieme a Enzo Vetrano e Stefano Randisi (attori e registi di ‘Diablogues’) e all’attore e formatore teatrale Corrado Gambi (Compagnia della Luna Crescente), Gabriele Argazzi e Barbara Bonora formano la cooperativa “Le Tre Corde” con sede a Imola.  Questa realtà rappresenta la cornice legale entro cui ‘L’aquila Signorina : teatro e scienza’ opera attualmente.  Ritenuto, fin dal 2006, come attività teatrale di interesse regionale, il progetto ‘GIGANTI FRAGILI’ contribuisce oggi al riconoscimento che la Regione Emilia Romagna assegna al programma culturale complessivo della Coop “Le Tre Cordeentro la cornice della sua Legge per lo spettacolo dal vivo (L.R. 13/99 triennalità 2019 – 2021).

Ma ‘GIGANTI FRAGILI’, non è soltanto i Bioplay di Scienza.  A farne parte sono anche il film del 2008 ‘Nello specchio di Galois’ (citato nel volume ‘Il cinema e la matematica’ di Beccastrini e Nannicini – Erickson, 2010) e, dal 2020 un nuovo programma di visioni a distanza, Destini Incrociati, dedicato all’Italia del dopoguerra e, in particolare, ad esplorare l’intersezione tra tecnoscienza, ecologia e mondi dell’uomo sia attraverso la narrazione in video, sia attraverso le parole teatralizzate della letteratura italiana contemporanea.

Destini Incrociati (un programma nato nei lunghi mesi di studio e riflessione del lockdown e rivolto solo alle Scuole Superiori), vive al momento di tre episodi, per i quali sono in corso la produzione e la distribuzione attraverso una piattaforma di video hosting:

  • IL FILO ARANCIONE – Ricerca etica e scienza in Renzo Tomatis;
  • QUESTO MISTERO ELETTRONICO – Mario Tchou & beyond;
  • LA FABBRICA TOTALE – dal cronometro il tempo scorre dentro all’anima

Tornando ai Bioplay di Scienza, il repertorio ne presenta ormai ben quattordici (ne è stato realizzato, in pratica, uno all’anno da quando ‘GIGANTI FRAGILI’ fu pensato):

  • LISE MEITNER – MICROFISICA INQUIETA(2006);
  • LEV TERMEN – L’UOMO AMPLIFICATO (2006);
  • ALAN TURING – L’ATTRIBUTO DELL’INTELLIGENZA (2007);
  • BARBARA MCCLINTOCK – IL GENE NON È UNA COSA (2008);
  • PROBABILMENTE … DE FINETTI ! ( 2009);
  • ALFRED WEGENER – FINE TRA I GHIACCI (2010);
  • DANTE E LA MATEMATICA di BRUNO D’AMORE (2012)
  • LIGHT UP THE HOUSE – LA SCIENZA DI MICHAEL FARADAY (2013)
  • COME IL GATTO CON GLI STIVALI – Cesare Maltoni, cancerologo (2015)
  • THE HABER_IMMERWAHR FILE – Scienza e nazionalismo nel dramma di Fritz Haber, Nobel dimenticato (2016)
  • LA SFINGE – Dialogo su Enrico Fermi (2017)
  • CELLULE.TEMPO.IMMORTALITA’ – Quattro storie di colture (2018)
  • CHI HA PAURA DI CECILIA PAYNE ? (2019)
  • GLI OCCHIALI DI ROSALIND (2020)

Limitandoci (è necessario, visti i tanti anni di lavoro che le Signorine hanno alle spalle) a elencare solo le collaborazioni avute sul progetto ‘GIGANTI FRAGILI’  e, soprattutto, alla circuitazione dei Bioplay di Scienza, mettiamo, qui di seguito:

  1. le collaborazioni con gli Istituti Scolastici Medio- Superiori,
  2. quelle con gli enti di ricerca e le Università,
  3. quelle avute con i festival tematici.

1. Gli Istituti Superiori

A partire dal 2008, anno della prima proposta ai Docenti e ai Consigli di Classe delle Superiori, i Bioplay di Scienza  sono stati finora accolti nelle programmazioni di 170 Scuole in Emilia Romagna, Veneto, Lombardia, Marche, Piemonte, Trentino, Friuli Venezia Giulia, Campania, Abruzzo e Toscana.  In molte scuole veniamo ospitati con le nostre recite già da un decennio.  Al 2019/2020 – anno scolastico, quest’ultimo, dimezzato dall’emergenza Covid 19 e con decine di spettacoli annullati – il lungo elenco comprende:

  • Emilia Romagna: Bologna: Liceo Righi, Liceo Laura Bassi, Liceo Minghetti, Itis Belluzzi, Liceo Classico Galvani, Istituto Alberghetti di Imola, Liceo Da Vinci di Casalecchio di Reno, Liceo Giordano Bruno di Budrio, Istituto Montessori-Da Vinci di Porretta Terme, Istituto e Liceo SA Majorana di San Lazzaro di Savena Ferrara: Liceo Roiti, Liceo Classico Ariosto, Istituto Bassi-Burgatti di Cento, Liceo Levi Civita di Codigoro, Liceo Cevolani di Cento Modena: Liceo Wiligelmo, Liceo Muratori, Istituto Paradisi di Vignola, Istituto Luosi di Mirandola, Liceo Formiggini di Sassuolo Reggio Emilia: Istituto Gobetti di Scandiano Forlì/Cesena: Liceo Righi Ravenna: Liceo Ricci-Curbastro di Lugo, Liceo Torricelli di Faenza Rimini: Liceo Einstein Piacenza: Liceo Respighi, Liceo Statale Colombini, Liceo Mattei di Fiorenzuola D’Arda Parma: Liceo Ulivi, Liceo Marconi, Istituto Paciolo-D’Annunzio di Fidenza;
  • Marche: Macerata: Liceo Costanza Varano di Camerino; Pesaro: Liceo Marconi, Liceo Torelli di Fano Ancona: Liceo Galilei, Istituto Perticari di Senigallia;
  • Provincia Autonoma di Trento: Liceo Rosmini di Rovereto, Liceo Russell di Cles, Istituto Marie Curie di Pergine Valsugana, Istituto De Gasperi di Borgo Valsugana;
  • Veneto: Verona: Liceo Fracastoro, Liceo Messedaglia, Liceo Copernico, Liceo Maffei, Liceo Galileo Galilei, Istituto Marie Curie di Garda e Bussolengo, Liceo Leonardo da Vinci di Cerea, Liceo Cotta di Legnago, Istituto Guarino Veronese di San Bonifacio, Liceo Medi di Villafranca di Verona, Istituto Bolisani di Isola della Scala, Isis Calabrese-Levi di San Pietro in Cariano Treviso: Liceo Canova, Liceo Da Vinci, Liceo Marconi di Conegliano Veneto, Liceo Giorgione di Castelfranco Veneto, Liceo Levi di Montebelluna Padova: Liceo Curiel, Liceo Cornaro, Liceo Nievo, Liceo Lucrezio Caro di Cittadella, Liceo Einstein di Piove di Sacco Venezia: Liceo Marco Polo, Istituto da Vinci di Portogruaro, Liceo XXV Aprile di Portogruaro, Istituto Guarino Veronese di Chioggia, Liceo Majorana-Corner di Mirano, Liceo Galilei di Dolo Belluno: Liceo Dal Piaz di Feltre Vicenza: Liceo Pigafetta, Liceo Lioy, Liceo Quadri, Liceo Nicolò Tron di Schio, Liceo Brocchi di Bassano del Grappa, Istituto da Vinci di Arzignano Rovigo: Liceo Paleocapa;
  • Lombardia: Milano: Liceo Classico Beccaria, Liceo Scientifico Leonardo da Vinci, ITIS Ettore Conti, Istituto Evangelista Torricelli, Liceo Classico Berchet, Liceo Scientifico Vittorio Veneto, Liceo Scientifico Donatelli-Pascal, Liceo Vico di Corsico, Liceo Donato Bramante di Magenta, Liceo Classico Quasimodo di Magenta, Istituto Cavalleri di Parabiago, Istituto Bachelet di Abbiategrasso, Liceo Galilei di Legnano Monza e Brianza: Liceo Marie Curie di Meda, Istituto Majorana di Desio, Liceo Fermi di Desio, Istituto Achille Mapelli di Monza, Istituto Europa Unita di Lissone, Istituto Greppi di Monticello Brianza, Istituto Majorana di Cesano Maderno, Istituto Iris Versari di Cesano Maderno Brescia: Liceo Leonardo, Liceo Moretti di Gardone Val Trompia, Liceo Camillo Golgi di Breno, Istituto Meneghini di Edolo, Istituto Grazio Cossali di Orzinuovi, Istituto Gigli di Rovato, Istituto Don Milani di Montichiari, Istituto Bagatta di Desenzano del Garda Bergamo: Liceo Mascheroni, Liceo Classico Sarpi, Liceo Lussana, Istituto Turoldo di Zogno, Istituto Einaudi di Dalmine, Istituto Amaldi di Alzano Lombardo, Liceo Federici di Trescore Balneario, Istituto Decio Celeri di Lovere, Istituto Antonietti di Iseo, Istituto Maironi-Da Ponte di Presezzo, Istituto Don Milani di Romano di Lombardia Sondrio: Istituto Alberti di Bormio, Istituto Balilla Pinchetti di Tirano Como: Liceo Classico Volta, Liceo Scientifico Paolo Giovio, Istituto Vanoni di Menaggio, Liceo Fermi di Cantù Lodi: Liceo Scientifico e Classico Gandini, Liceo Novello di Codogno Lecco: Istituto Bertacchi, Liceo Manzoni, Istituto Bachelet di Oggiono, Liceo Agnesi di Merate Varese: Liceo Ferraris, Licei del Viale dei Tigli di Gallarate, Liceo Legnani di Saronno, Liceo Grassi di Saronno, Istituto Edith Stein di Gavirate Mantova: Liceo Galilei di Ostiglia Cremona: Liceo Scientifico Aselli, Istituto Galilei di Crema Pavia: Liceo Copernico, Liceo Cairoli di Vigevano, Liceo Grattoni-Galilei di Voghera
  • Piemonte: Novara: Liceo Carlo Alberto, Liceo Antonelli Alessandria: Liceo Galileo Galilei Torino: Liceo Ettore Majorana, Istituto Erasmo da Rotterdam di Nichelino, Liceo Darwin di Rivoli, Istituto Martinetti di Caluso, Istituto Curie-Levi di Collegno Biella: Liceo Avogadro Cuneo: Liceo Ancina di Fossano Verbano-Cusio-Ossola: Liceo Giorgio Spezia di Domodossola
  • Friuli Venezia Giulia: Pordenone: Liceo Majorana, Istituto Pujati di Sacile Udine: Liceo Scientifico Marinelli, Istituto Malignani, Istituto Linusso di Codroipo, Istituto Mattei di Latisana, Licei Le Filandiere di San Vito al Tagliamento  Gorizia: Isis Buonarroti di Monfalcone
  • Toscana: Siena: Liceo Volta di Colle Val D’Elsa Pistoia: Liceo Amedeo Duca D’Aosta Prato: Liceo Cicognini-Rodari, Liceo Scientifico Copernico, Liceo Carlo Livi; Lucca: Istituto Fermi-Giorgi, Liceo Scientifico Vallisneri, Istituto Superiore Machiavelli;
  • Liguria: Genova: Liceo Giuseppe Mazzini
  • Abruzzo: Chieti: Liceo Galilei di Lanciano
  • Campania: Napoli: Liceo Imbriani di Pomigliano D’arco.

Sul terreno della didattica laboratoriale sulla scienza, L’aquila Signorina ha realizzato nelle Scuole alcune esperienze che vedono al centro il rapporto fra scrittura (giornalismo, drammaturgia, sceneggiatura) e temi scientifico-tecnologici.

  • 2009, al Liceo Minghetti di Bologna viene prodotto, grazie al lavoro degli stessi studenti dell’Istituto, il video “Le ipotesi su Lucia” che collega la ricerca di indizi sulla scomparsa di un personaggio inventato di adolescente alla teoria della probabilità.
  • 2010, con la Fondazione ‘Studium Regiense’ e il Laboratorio Vallisneri la Compagnia ha curato la revisione e discussione critica delle presentazioni multimediali realizzate dagli studenti dei Licei Moro e Spallanzani di Reggio Emilia sulla base del libro ‘Proust era un neuroscienziato’ di Jonah Lehrer.
  • 2017-2019, avvia con due classi del Liceo Roiti di Ferrara un progetto di Alternanza Scuola Lavoro con l’obiettivo di condurre gli studenti all’analisi e restituzione in chiave giornalistica di esempi di esperienze extracurricolari di taglio scientifico attivate nelle scuole superiori italiane a beneficio dei loro coetanei.  Sul sito www.roitiperlascienza.it sono pubblicati gli articoli realizzati. 

2. Università e Centri di Ricerca

Università di Bologna

  • Rappresentazione di “Lise Meitner – Microfisica Inquieta” nell’Aula Absidale di Santa Lucia (11 marzo 2008) per la mostra ‘Nobel negati alle donne di Scienza’ organizzata dal Prof. Silvio Bergia e dal gruppo ‘Scienza Giovane’ di Unibo;
  • Rappresentazioni di “Probabilmente…de Finetti !” in occasione dell’ Open Day della Facoltà di Statistica di Bologna (6 maggio 2009) e per l’ avvio dei corsi della stessa Facoltà (10 novembre 2009) nell’Aula 1 di Via delle Belle Arti a Bologna.

Università di Camerino (Mc)

  • Rappresentazione di “Alan Turing – L’attributo dell’intelligenza” (27 aprile 2011) nell’ambito della rassegna ‘Happy Numbers 2011’ organizzata dal Dipartimento di Matematica e Informatica (Prof. Toffalori) di UniCam

Università Cattolica di Brescia

  • Rappresentazione (12 e 13 marzo 2012) di “Probabilmente … de Finetti” e “Alan Turing – L’attributo dell’intelligenza” per la ‘Settimana della Matematica 2012’ (Dipartimento di Matematica – Proff. Marzocchi e Paolini)
  • Rappresentazione di “Dante e la Matematica” (5 marzo 2014) per la ‘Settimana della Matematica 2014’ (Proff. Marzocchi e Paolini).

Università degli Studi di Bari ‘Aldo Moro’

Università degli Studi dell’Insubria (Varese)

  • Rappresentazione di “Barbara McClintock – Il gene non è una cosa” per La Notte dei Ricercatori/Varese 2014 (26 settembre 2014) e di “Probabilmente … de Finetti !” (20 marzo 2015) per il progetto Giovani pensatori curato dal Prof. Fabio Minazzi (Dipartimento di Scienze Teoriche e applicate)

Università degli Studi di Torino/Associazione Subalpina Mathesis

  • Rappresentazione (2 marzo 2017) di “Probabilmente … de Finetti” per il ciclo di Conferenze e Seminari della Mathesis nell’Aula C del Dipartimento di Matematica Giuseppe Peano di Torino

3. Rassegne e Festival scientifici

  • Prima Festa della Matematica di Castel San Pietro Terme (Bologna): Alan Turing – L’attributo dell’intelligenza” (Cinema Jolly – ottobre 2007)
  • Festival della Scienza di Genova – Diversità : “Barbara McClintock – Il gene non è una cosa” (Teatro della Tosse 24 ottobre 2008)
  • Fondazione Golinelli – La Scienza in Piazza 2008: “Barbara McClintock – Il gene non è una cosa” presso il “Teatro Pubblico” di Casalecchio di Reno (Bologna) – 26 ottobre 2008
  • II Biennale TuttoInGioco di Civitanova Marche (Macerata): “Probabilmente…de Finetti !” (agosto 2009)
  • La notte dei Ricercatori/Bologna: “Probabilmente…de Finetti !” (Bologna – Sala dell’Ulisse di Palazzo Poggi – settembre 2009)
  • XXIII Convegno Nazionale “Incontri con la Matematica” di Castel San Pietro Terme (BO). Evento inaugurale con il Prof. Bruno D’Amore: “Matematica, stupore e poesia” (novembre 2009)
  • FestivalScienza di Cagliari III Edizione: “Barbara McClintock – il gene non è una cosa” e “Probabilmente…de Finetti !” (novembre 2010)
  • FestivalScienza di Cagliari IV Edizione: “Alfred Wegener – Fine tra i ghiacci” (novembre 2011)
  • Festival Matematica Il grande spettacolo: “Dante e la Matematica di Bruno D’Amore” (Parco Oltremare di Riccione – 24 marzo 2012)
  • Festival Math&Co di Porto Sant’Elpidio (Ancona): “Alan Turing – L’attributo dell’intelligenza” (9 novembre 2012)
  • Mostra Continenti alla Deriva del Museo della Scienza di Camerino (Macerata) -: “Alfred Wegener – Fine tra i ghiacci” (novembre 2012)
  • Festival Non TemiAmo la Matematica di Ravarino (Mo): “Probabilmente … de Finetti !” (13 aprile 2013)
  • Matematica: Il Grande Spettacolo – 3a Grande festa della matematica (Parco Oltremare Riccione – RM): “Probabilmente … de Finetti !” (22 marzo 2015)
  • Festival Non TemiAmo la Matematica di Ravarino (Modena): intervento su Alan Turing dal titolo “Alan oltre Enigma” (18 aprile 2015)
  • Bergamoscienza 2016 rappresentazione di “Probabilmente … de Finetti !” al Teatro Civico di Dalmine (16 ottobre 2016)
  • Giornate Internazionali del Collegium Internazionale “Ramazzini” 2017 (International Ramazzini Days 2017) – Carpi 26/28 ottobre 2017 – “Come il gatto con gli stivali – Cesare Maltoni, cancerologo”.  Il testo dello spettacolo è stato pubblicato in “Cesare Maltoni, cancerologo” a cura di Beppe Ramina (Edizioni Pendragon, 2017)
  • Bergamoscienza 2017 rappresentazione di “Alan Turing – L’attributo dell’intelligenza” al Teatro Civico di Dalmine (8 ottobre 2017)
  • Associazione Proteo Fare Sapere – “Vero falso oppure probabile?” – II Convegno Nazionale di Didattica della Matematica Firenze 12-13 ottobre 2017: rappresentazione di “Probabilmente … de Finetti !” (Aula Magna dell’I.I.S. “Leonardo da Vinci” – 12 ottobre 2017)
  • Rassegna di teatro contemporaneo “Gocce 2018 – Sezione Il pensiero in scenaal Teatro Nuovo di Varese (30 novembre 2017); rappresentazione di “La SFINGE – Dialogo su Enrico Fermi”
  • Festival W LA FISICA ! – Prima edizione – Teatro Menotti di Milano, 28 marzo 2018; rappresentazione di “La SFINGE – Dialogo su Enrico Fermi”
  • XI Edizione Festival “Teatro e Scienza” di Torino – Villa Tesoriera, 15 novembre 2018; rappresentazione di “Alan Turing – L’attributo dell’intelligenza”.
  • XII Edizione Festival “Teatro e Scienza” di Torino – Villa Tesoriera, 18 novembre 2019; rappresentazione di “The Haber_Immerwahr File”.

L’aquila Signorina vive a Molinella (40062- Bologna) in Via Provinciale Superiore 20

I nostri recapiti telefonici sono: 0516900377 e 3479672372

La nostra e-mail è: terzadecade[at]gmail[dot]com