Loading...

Destini Incrociati

  1. DESTINI INCROCIATI – caratteristiche

DESTINI INCROCIATI, è un programma ‘a distanza’  rivolto esclusivamente alle Scuole Superiori costituito da drammaturgie digitali registrate, da guardare e ascoltare in rete, integrate da webinar.

Parliamo di produzioni audio/video che nascono per la fruizione attraverso pc e dispositivi mobili e non sono, quindi, adattamenti di spettacoli esistenti, ma delle novità sia nei temi, che per il tipo di sguardo che gettano sulla scienza.


Temi e percorsi proposti si possono visionare singolarmente facendo scendere la tendina nella voce di Menu DESTINI INCROCIATI sul presente sito.

Il costo dei singoli percorsi ci può essere richiesto scrivendo a <terzadecade[at]gmail[dot]com>

Le prenotazioni, che consigliamo di fare non appena si registri un credibile accordo nei CdC e, se possibile, entro il 31 ottobre 2020 (per permettere di perfezionare la parte contrattuale con la Scuola, dato che intendiamo postare i primi video entro la fine di novembre), avvengono via email o al 3479672372.


DESTINI INCROCIATI allarga la tradizionale proposta di Giganti fragili sul fronte dell’interpretazione teatrale mediata dalle due dimensioni dello schermo.

Il programma è pensato, idealmente, per proporre una coloritura  interdisciplinare all’insegnamento dell’educazione civica, così come previsto dalla Legge 92/2019La scienza resta dunque al centro della proposta come per tutto il progetto ‘Giganti Fragili’ – ma declinata come tecnologia o, come alcuni amano dire, ‘tecnoscienza’.

Un tema vasto, da noi circoscritto dando a DESTINI INCROCIATI il sottotitolo: Tecnoscienza, ambiente e mondi dell’uomo; esperienze italiane contemporanee.

La tecnologia ci interessa, quindi, in rapporto all’ecologia e ai ‘mondi dell’uomo’, – sociologia, psicologia, antropologia – e anche per come ha interagito e interagisce, in senso attuale o per le sue promesse mancate, con la realtà del nostro Paese

Per parlare di medicina, di biotecnologie, di macchine e applicazioni industriali o di calcolatori, occorrevano, accanto al linguaggio che spiega, parole dotate di una loro indipendenza emotiva e di cui un attore o un’attrice potessero mettersi al servizio.  Per noi che siamo persone di teatro, ma amiamo anche la storia della scienza, il rischio forte era di appiattirsi sul settore dei documentari.

Abbiamo quindi ritenuto che le parole da usare dovessero essere anche quelle della letteratura, e che il nostro compito fosse di cercare autori e opere significative, in cui la scrittura incontra la tecnologia; nell’ambito stretto della creazione romanzesca o poetica e in quello, più allargato, della letteratura che confina con il saggio giornalistico o un’ alta memorialistica.

.

  1. DESTINI INCROCIATI – significato didattico nell’interdisciplinarità

La scelta dell’Italia, come limite geografico delle esperienze da raccontare, e della letteratura anch’essa italiana – come elemento di testimonianza recitata, assolvono a un duplice scopo:

a) dare come premesso un contributo concreto ai Docenti che intendono proporre nei loro CdC, per l’educazione civica, una coloritura di ‘cittadinanza scientifica’ (come direbbe Pietro Greco …), cioè orientata alla consapevolezza dei processi tecno-scientifici in chiave storica.

(per fare un esempio legato alle proposte per il 2020/2021, quando i Costituenti usano la parola ‘lavoro’, molti di loro – come Lelio Basso – avevano in mente l’orizzonte della produzione standardizzata organizzata ‘scientificamente’. Concetto che rappresenta una delle prime e più discusse manifestazioni novecentesche del primato della tecnoscienza);

b) alimentare progetti interdisciplinari e allargare l’usabilità dei sussidi proposti anche agli insegnamenti di storia e di italiano.

(non sempre è agevole – e forse lo sarà ancora meno in un a.s. come il 2020/2021, che si preannuncia molto concentrato sull’organizzazione e sulla sicurezza – riuscire a trattare la storia e la letteratura italiane del dopoguerra, che, per ragioni di tempo e per la dispersività del quadro generale, viene a volte lasciata a incontri di approfondimento pomeridiani).

Il numero minimo di ore offerte (si veda più oltre il tema dei webinar …) nei vari percorsi è indicato nelle relative schede, in modo che possiate valutare, entro i vostri progetti, quanto spazio possano avere.

.

  1. DESTINI INCROCIATI – operatività: i video + i webinar

Quelle di DESTINI INCROCIATI possono quindi essere descritte come delle drammaturgie digitali per un’idea di cittadinanza, sospese fra immaginario letterario e sintesi storica.

Si tratta di percorsi di videonarrazione e di video/audio letture a puntate, articolati su un certo numero di ore di ascolti, visioni e commenti. I video saranno resi disponibili, dopo l’eventuale adesione delle Scuole, su una piattaforma di video-hosting e verranno caricati, per ciascun percorso e con scadenze regolari, a partire da novembre 2020.

Alla parte di fruizione video, si aggiungeranno minimo due (2) ore di webinar, suddivise in due (2) riunioni online per ogni percorso eventualmente scelto.

Lo strumento del webinar ha la funzione di permetterci un incontro coi ragazzi in modo che la nostra presenza non si perda nella virtualità della fruizione a distanza), e di promuovere la partecipazione.  Peraltro richiesta anche formalmente, per comprovare provare una loro presenza attiva dello studente (soprattutto se fosse privilegiata la cornice dell’educazione civica).

I webinar potranno svolgersi a conclusione o durante il singolo percorso di visione dei materiali e saranno dedicati a rispondere alle domande generate, nei Docenti e negli studenti, dai materiali visionati a distanza.  Noi le raccoglieremo, via email o altra messaggistica, prepareremo gli approfondimenti e risponderemo in diretta, chiamando sia il/gli autori della domanda che gli altri ragazzi e ragazze collegati a esprimere il loro punto di vista, ponendoci in veste di moderatori

Riguardo ai webinar vogliamo mostrarci flessibili, nel senso che, qualora due riunioni online di un’ora ciascuna NON dovessero essere considerate sufficienti, siamo disponibili a portare le ore di webinar a 3 (tre), concordandole insieme ai Docenti e senza variazioni nei costi. TUTTAVIA, per dare un senso allo strumento ed evitare riunioni inutilmente numerose, poniamo un limite all’adesione a ciascun percorso nella misura di un massimo di 10 classi o 200 studenti per Scuola.  Per numeri maggiori concorderemo con la Scuola un costo orario per le ore di webinar aggiuntive.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!